Iceberg è salva

Grazie alla mobilitazione creatasi intorno alla cagnolona Iceberg e alle trattative condotte da Enpa insieme alla cantante Noemi e altri personaggi dello spettacolo e non, il governo danese ha acconsentito al rientro in Italia della cagnolona anche se non sembra in un tempo brevissimo.   Infatti per la legge danese il cane non può semplicemente essere espulso dal paese ma, poichè condannato a morte in quanto cane pericoloso (nella foto si vede bene quanto sia feroce), deve essere “graziato” dal Ministro dell’ambiente.  Giuseppe, il proprietario di Iceberg farà ritorno a sua volta in Italia alla fine del suo contratto di lavoro, tra qualche mese.  Nel frattempo Iceberg, se dovesse rientrare prima di lui sarà ospitata da alcuni parenti.

Condividi con:
Share