Brasile: salvate l’Amazzonia non i corrotti

Allarme massimo! Il presidente del Brasile Temer sta cercando di vendere regioni enormi della foresta Amazzonica a imprenditori corrotti in cambio del loro sostegno politico. L’ultimo pezzo di foresta svenduto è grande come metà Italia!

Ma abbiamo un modo per fermarlo. Temer sta già vivendo una enorme crisi di consensi e ha contro praticamente tutta l’opinione pubblica e i media, anche a causa della corruzione e della devastazione ambientale.

Questa settimana cercherà di sfruttare l’assemblea generale delle Nazioni Unite per ottenere un po’ di visibilità positiva. Andiamo a New York a rovinare i suoi piani, con milioni di firme e un’azione di disturbo che finisca in prima pagina in tutto il mondo, e rimandiamolo in Brasile con una sola opzione per salvarsi: smettere di distruggere l’Amazzonia.

Condividi con:
Share