FERMIAMO RODEO DI TOLFA CON CATTURA DI UN VITELLINO

Rodeo di Tolfa

Già centinaia di attivisti hanno preannunciato la loro presenza il 28 luglio nel paese romano. Sono già iniziate le proteste contro il “rodeo di Tolfa”, un’assurda gara per catturare un vitellino da parte di tre cavalieri sfidanti. Gli animalisti hanno diffidato il sindaco della cittadina in provincia di Roma, Luigi Landi, a non far partire l’evento, in programma all’interno della rassegna estiva “Torneo dei Butteri” domenica 28 luglio. Anche lo scorso anno, dopo le porteste l’evento venne annullato. Il rodeo consiste nell’inseguire a cavallo un vitellino liberato per l’occasione all’interno di una pista.   Il  Partito animalista europeo spiega lo svolgimento:

“L’animale fugge terrorizzato in tutte le direzioni colpendo la staccionata di legno che compone il recinto, in attesa di essere catturato al lazzo.  Intanto, la squadra composta da tre cavalieri entra in campo, prende posto in una zona contrassegnata e aspetta l’entrata del vitello.  Quando parte il tempo i cavalieri devono prendere il vitello per le corna con la lacciara, atterrarlo, impastoiarlo, girarlo e posizionare il merco al centro del canapo per chiudere il tempo”.

Pertanto invitiamo a scrivere una mail di protesta,  a questi indirizzi: comuneditolfa@libero.it, protocollotolfa@postecert.it,strm214229@carabinieri.it.

Proponiamo una bozza del testo da inviare che può essere modificata, senza inserire minacce od offese:

“Consideriamo inaccettabile che ad oggi ci siano ancora spettacoli simili al rodeo con il vitellino, che calpestano i diritti degli animali, ledono la dignità e la sensibilità delle persone istigando alla violenza e insegnando la sopraffazione del più debole ad opera del più forte.    Coinvolgeremo in questa protesta anche amici e parenti che, come noi, reputano vergognoso che si possano ancora organizzare eventi diseducativi per le future generazioni”.

Condividi con:
Share